Duration of Bach flower treatment

Duration of Bach flower treatment

THE FLOWERS OF BACH
or
FLORITHERAPY

DURATION OF THE BACH FLOWER TREATMENT


Original photograph courtesy of U.S. Fish and Wildlife Service / Dr. Thomas Barnes

According to the indications of Edwars Bach, there is no minimum or maximum duration of treatment with Bach Flowers as it is the individual who decides it based on his pathology and the progress he makes. This can be a few days or several months if the pathology is so ingrained that a long treatment is needed to be able to obtain stable results. In any case, it is the person who must feel when he no longer needs to follow the treatment and feels healed.

Note
(1) Taken from The Twelve Healers and other remedies by E. Bach

Flower Counseling

STRUCTURE OF THE TRAINING PATH

The La Vie En Rose association offers members the opportunity to take a path of flower therapy and counseling.

  • train consultants in flower therapy
  • transmit a holistic teaching totally in harmony with the basic concepts of naturopathy
  • knowing how to manage the relationship with the customer.

Venue of the meetings: Besana

Flower Counseling consists in integrating traditional counseling sessions with the use of flower essences suitable for promoting new ways out of problematic situations, working on the "here and now" with the aim of accompanying the person towards achieving the psychological well-being and the improvement of the quality of life.

Carl Rogers is the considered father of Counseling. He argued that the best way to help a person when he is in difficulty is not to explicitly tell him what to do, but to help him understand his situation on his own to manage the problem, taking full responsibility for his own choices and decisions. Flower Counseling relies on the potential of flower remedies to stimulate the resources of the person involved in the problematic situation, developing new processes of exploration, understanding and learning with the aim of stimulating new ways out.

A further objective of Flower counseling is to encourage people to be able to reactivate themselves, to recover awareness, psychophysical balance, to manage stress and emotional states in situations thanks also to the support of flower remedies.

MATERIAL AND TEACHING METHODS

Along the way, in addition to the handouts, information on the use of Bach and Australian flowers will be provided.

There are some lessons on the skills of Counseling followed by some practice sessions (counseling interviews).

  • Carla Fiori teacher and expert consultant in Australian Flower Essences, creator of the Flower Counseling course
  • Michela Scaccioni Trainee Counselor of the Motivational Counseling School of Ferrara
  • Serena Maggioni. Naturopath, graduated from the SIMO school of naturopathy in Milan

  • 1 basic module dedicated to Australian Flowers, lasting 2 Sundays.
  • 1 basic module dedicated to Bach Flowers, lasting 2 Sundays.
  • 1 module dedicated to how to conduct the interview according to the Flower Counseling method, lasting 2 Sundays.
FLORAL ESSENCES OF BACHCertificate of BACH FLORAL ESSENCES
1st level Duration: 2 Sundays
FLORAL ESSENCESAUSTRALIANSCertificate of AUSTRALIAN FLORAL ESSENCES
2nd level Duration: 2 Sundays
THE FLOWER COUNSELINGCertificate of attendance
3rd level Duration: 2 Sundays
Total: 6 days

SEMINAR ON BACH FLOWERS by Carla Fiori

Sunday 6 October and Sunday 20 October 2019

“What we call disease is the terminal phase
of a much deeper ailment
and why a treatment can have
really successful it is evident that it won't be enough to cure
the only consequence without going back
to the fundamental cause that will be eliminated ".
(Dr. Edward Bach)

COSTS AND REGISTRATION METHOD

The participation fee for the course and basic teaching material is € 150 + € 25 (for membership in the association), for a total cost of € 175 (VAT included)

Payment can be made in two installments.

AUSTRALIAN FLORITHERAPY SEMINAR by Carla Fiori

(Bush Flower essences)

Sunday 10 November and Sunday 24 November 2019

Whether you have an interest in natural therapies or for yourself, your family or your patients, this course will provide you with important information that you can use and benefit from. If you are a qualified practitioner such as naturopath, pharmacist, family doctor, specialist doctor, flower therapist, this information can be very useful in your clinical practice, increasing your basic knowledge and improving the results of your patients. The goal is that at the end of the course you will be able to choose the most suitable essences to solve various problems both physical and emotional.

Australian flower essences are deep and safe catalysts, easily usable by any living being. Not only do they give clarity to the conscious mind by developing many intuitive abilities, but they also resolve emotional discomfort and act directly on each of us, guiding us to psycho-physical balance. The properties of Australian flowers are very effective and the beneficial effects are perceptible in a short time. Australian flowers have a deep vibrational charge and an intense harmonizing force on the body and mind.

I will introduce you to the essences of Australian flowers and tell you about the many interesting cases found using these wonderful essences.

* Australian flower therapy.

* Flower remedies and spagyric remedies in comparison.

* How flower essences are created.

* Combinations and single essences.

* How to prepare and take Australian flower essences.

* Detailed analysis of some of the most important Australian flower essences.

* Essences for emergencies.

* Remedies for emotional drainage.

* How to combine spagyric remedies with flower essences.

* Infertility and women's problems.

* Learning difficulties.

* The remedies to reactivate energy.

* Sexuality and sexual trauma.

* The use of flower essences for skin problems.

* Presentation of some case studies.

* The counseling session and the relationship with the client.

COSTS AND REGISTRATION METHOD

The participation fee for the course and basic teaching material is € 150 + € 25 (for membership in the association), for a total cost of € 175 (VAT included)

Payment can be made in two installments.


Duration of Bach flower treatment

administration of Bach flowers flower therapy flowers of the soul vibrational therapy naturopathy site by anna zelli naturopath

Bach Flowers Flower Therapy Soul Flowers Herbal Medicine Naturopathy
Floritherapy Website by Anna Zelli Naturopath - Art Culture Novitа Ideas

Method of administration Bach flowers
Bach flowers how to choose them, how to prepare them and how to take them,
effects of floral vibrational therapy with Bach flowers

"The cure of one part of the body should not be undertaken without the treatment of the whole. So in order for the head and the body to be well, you have to start healing the mind, which is the first thing." (Plato)

What are Bach flowers and what are they used for? Bach flowers are 38 "essences" discovered by the English doctor Edward Bach (1886-1936), which by rebalancing the energetic state and emotional disharmony of the person, are able to contribute to the healing of many diseases and without replacing official medicine, they are a valid complement to this. Illness in its deepest meaning is not just a set of symptoms, but is the result of our inner conflict and only when we reach harmony between our mortal and spiritual parts, do we find our state of health again. The purpose of the disease is not to punish us, but to make us understand that whatever mistakes we make, this affects us, causing us unhappiness, despair, depression, insecurity, anger and all these negative emotions are the basis of our state of discomfort. interior and discomfort, Bach flowers are 38 "essences" able to help heal organic diseases, starting from the energy balance of the person himself, according to Edward Bach nature is simple and the remedies should be too. Each of us is but a part of the whole, a piece in the global mosaic. Each of us is connected to the other through a common vibration, and in this context each of us has a mission, a specific task to carry out in this life. We are made of immortal soul and mortal body, our higher self knows our mission. When a fracture is created, because the personality does not live in harmony with the cosmic energy field, but on the contrary lives in the illusion of a separate existence, here comes the disease, when there is a separation and a negative distortion from the divine laws, the vibration changes, inner ailments creep in, moods such as worry, fear, dissatisfaction, impatience, sadness, anxiety, restlessness, anguish, unfounded fears, self-centeredness, greed, the sense of inadequacy, jealousy, regret, tiredness, shyness, worry, panic, indecision and when all these emotions persist over time they creep into the body until they lead to the symptom.

The vibration of Bach flowers : the flowers with their vibrations restore the lost balance, and by rebalancing the contact with our higher self, they help to find the corresponding positive energy, and from the mental improvement there will consequently be a physical improvement. Bach flowers act as catalysts at subtle levels, not only do they have no interference with therapies, but they also accelerate the therapeutic effect of drugs and consequently healing.

How to choose the remedy The remedies are chosen on the basis of the NEGATIVE ATTITUDE of the MOMENT to be rebalanced, how do people react to problems? essentially in two ways according to the 2 great types of personality, the introvert and the extrovert: People can be divided into two broad categories:

an active, dynamic one, turned towards the outside world, the EXTROVERSE, the negative: aggressive, controlling, manipulating

a passive, closed one facing the interior, the INTROVERSE, the negative: depressed, insecurity, anxiety

Generally at the center of the problems we find FEAR, which is the great jailer, the flower of flowers By examining the flowers that affect a person's problems, it is possible to identify which flower affects the superficial aspect and which instead the deep cause , this system is useful when a person seems to need several flowers at the same time and is not sure which flower to start with.

Some flowers are substantial in the beginning and I'm
Pine, to deal with the feelings of guilt that do not allow to heal
Willow to counter victimization
Gorse to face the sense of profound resignation due to the repetition of failures in treatment.
Larch against the sense of inferiority that results from self-deprecation moods
Larch - Star of Bethlehem , are essential at the beginning of a journey because we often feel a sense of self-depreciation and we are afraid of not making it due to lack of confidence and the second remedy is important because we have all suffered traumas that sometimes block the way to recovery.
Wild Oat - Holly , they are two strong catalysts, they must be taken alone when the situation appears confused, and when more remedies seem necessary all together
Agrimony - Star of Bethlehem together they serve to unlock frozen emotions, more painful as an action in Agrimony, because here he has to drop a mask, and he stands in front of himself, a more soothing help with Star of Bethlehem.
When faced with chronic ailments It is not realistic to expect a complete recovery immediately, but at the very beginning it is necessary to stabilize the situation to allow us to live with the disease.

If the person he complains about others, about his partner, about his mother-in-law, colleagues and so on. If our bad luck is attributed to someone else, it is actually our behavior that offers the other the opportunity to exert an influence on us in some way. Let us remember that: the people we can no longer stand are mirror of what we can't stand about ourselves.
The types Vine they need to Centaury to exercise their power.
The types Chicory they need to Pine to exercise their power.
The types Heather needs Centaury that you listen to him
The types Vervain they need to Waxed who listens and shares ideas
The types Agrimony types will be chosen Agrimony
The types Beech they are looking for people Beech they both enjoy gossiping about others

Because the behavior changes with flowers, the person may have problems, such as a relationship Centaury - Vine , it will no longer work as it used to when the weaker Centaury person takes the remedy, because he will learn to say no to everything he can't stand and Vine will have to adapt to the new situation and will not be able to continue with his power games and give up the " servant ".

Flowers for negative inner attitudes which occur as a consequence and REACTION to EXTERNAL INFLUENCES:

as a result of shocks and psychological wounds or delusions Star of Bethlehem .

as fear of not being able to overcome external difficulties such as an exam, a job, a relationship Elm.

insecurity due to a new phase of life such as puberty, menopause, a new job, a move, a marriage, a separation, a pregnancy, a change of climate Walnut .

the despair that one feels in an apparently insoluble situation Gorse .

vague and not well defined fears resulting from astral influences perceived as threatening because they are not recognizable on a conscious level Aspen .

It is important to recognize these states of mind, because they must be treated first, the person can overcome deep problems only after he has overcome those problems determined by external influences, because a conflict with the surrounding world that has not been overcome, would not allow to act subsequently to deep level.

If we are in harmony with ours If the corresponding Bach Flower represents positive qualities such as courage, goodness of mind, humility, on the other hand, if communication with ours is blocked, the relationship with the environment is also disturbed with feelings of fear, insecurity, impatience, skepticism, pride, these negative moods, negative emotions that in the long run cause further problems to the mind-body-spirit system.

If you are not in harmony with the outside world one seeks compensation for the discomfort, an insecure attitude like Waxed for example it can be compensated for by a tyrannical attitude such as Vine to demonstrate a strength that you do not have. But since this attitude cannot be maintained for long, the person risks falling into a state of infinite insecurity and lack of objectives such as Wild Oat .

Removal: The person can also adopt an attitude of removal of the problem, this is a stage that borders on psychopathology, in this phase the person perceives his condition as if it were a black hole and from which he cannot get out with his own strength, states are: deep despair Sweet Chestnut , guilt feelings Pine , extreme lack of insecurity and Wild Oat goals , nostalgia for the past as an escape from reality Honeysuckle , phases of deep depression and sadness for no apparent reason Mustard, extreme physical and psychic tension Vervain , feeling of going crazy connected with violently impulsive actions Cherry Plum , feeling of being unclean or dirty inside Crab Apple , overwhelming thoughts that continually recur and the person is unable to push away or repress White Chestnut , hypercriticism, arrogance, intolerance Beech . The first goal of a Bach flower therapy is to eliminate these states, only after this step, the conscience is able to re-elaborate deep inner attitudes. Generally the state of behavioral disharmony is the most immediate and pressing problem. (read Dietmar Kramer's books listed in the Bibliography).

For example a person Wild Rose , he will hardly respond to a therapy, because in him there is a total inner renunciation, a state of surrender and resignation that will affect not only the body but also the blood circulation, Wild Rose people often suffer from low blood pressure, which does not manages to bring to normal values ​​even with adequate coffee and nerves, the same can be said of Wild Rose tiredness, which cannot be eliminated even with fresh air, cold showers or other. Often people after taking Wild Rose immediately felt better, relaxed and clear-headed, as if a light had suddenly come on.

Self-therapy is not always effective because we always need someone to help us mirror, because no one is really so objective with himself because he does not have the necessary detachment from our problems. The person must also become aware of what the flowers will produce on his psyche, and even if some initial reactions take place he will not lose his calm. Bach has always stressed that choosing the "right" flower should be an individual act, so that the person is totally free, but to have profound and lasting results it is good that the initial choice is made with the help of an expert person, or after having attended a course, and in any case it would be good to be followed by a supervisor, the its duration should not be less than one year, which is the minimum period necessary for a significant transformation of negative feelings to occur. Among other things, in self-treatment you need to have the necessary maturity to look at yourself objectively and serenely., And it is above all important to start not from the problem but how it feels faced with a specific situation, it is good to evaluate the circumstances without moralizing whatsoever, the flower must be identified on the basis of the way of being at that moment. Example if a person is in a transition phase and does not know what to do he needs Wild Oat , if instead the path of change has been undertaken but something still binds us to the past then we choose Walnut however, working on oneself is a great possibility to effect one's own healing and help one's evolution. Edward Bach: "Have you ever thought that God has given you individuality? Yes, that's it, he has endowed you with a completely individual personality, with a treasure that belongs only to you, he has given you life, from which you must make the best of . He has assigned you a task that no one can do, as well as you. " Bach's system at first is an excellent remedy that restores the Energy Level, the result of which is a psycho-physical rebalancing, but it also acts on a deeper level that is to identify what our task on this earth is. There is a part of us that is neither soul (higher self) nor body, but that is there personality, that is our character which is the synthesis of the psychic kit is the link between soul and body, most of the spiritual ailments arise from the difficulty of communication between soul and personality, generally the personality is blinded by its own limited and selfish needs and often takes us away from our divine task, at a certain moment we feel this discomfort, a feeling of dissatisfaction which means that we are failing in our life. A suitable floral remedy can help us reopen this communication channel between soul and personality by restoring balance, and allows us to realize the divine qualities of Love, Truth. Justice, Strength, Beauty, Harmony, Humor and you can overcome the illness that for Bach is: not an error, nor a punishment, but only a corrective, an instrument that the Higher Self, the Soul, uses to recall our attention to our mistakes, to warn us of greater errors and to bring us back to the path of truth and light, from which we should never have strayed.

Reactions after taking the flowers: some people perceive a sense of relief, and this happens in very sensitive people who often improve very quickly, during the first week the process is slow and constant, even if at the beginning the disorders should remain unchanged, subsequently the person begins to have a more positive attitude towards problems that previously seemed insurmountable. In some cases there is an initial worsening or the person may be subject to severe mood swings, if you stop taking these reactions are attenuated, the reaction denotes that something is moving at a deep level and therefore should be evaluated positively. Often with the intake of the remedies the dream activity increases, advise the person to write down the dreams. If a dream is recurring it refers to problems that are not yet resolved, useful in case you have dreams of fear Mimulus .

When the Blocks don't melt there are possible reasons:
disease as a learning possibility, the disease requires the person to try to change his lifestyle, but if he continues to persevere in the same mistakes then it will not be possible to heal.
wrong time (do not use Olives to continue to have a stressful lifestyle).
desire to keep their illness there are people who need to stay sick, and from them it is difficult to expect an improvement, the person does not want to get well but wants attention, in these cases it is useful Heather or Chicory , or accept a bit of pain for the sake of resting and reading and doing things in idleness and with everyone's attention is useful Clematis .
intentional refusal to heal The person does not believe that the flowers working on a subtle level can help him heal
poor perseverance If the person does not obtain immediate results, immediately leave the therapy as unsuccessful. If there are problems that have persisted for a long time, the results need a little patience. Impatiens , for those in a hurry to heal.

How to choose, prepare and take Bach flowers: first of all, the 38 essences are analyzed and the flower or flowers that correspond to our blocked emotion are chosen, in order to let the corresponding positive energy flow through the intake of the preparation. You use a dark bottle with dropper of 30 ml, or 50 ml, to which 1 teaspoon of brandy is added, or 2 teaspoons of maple juice for those who do not tolerate alcohol, (the proportion is: 1/4 of alcohol, 3/4 of water) in order to allow stability in the conservation of the remedy for at least a month or two, natural non-carbonated mineral water is added, where the water acts as an energy vehicle, and then 2 or 4 drops of each essence taken from the original remedy. 4 drops should be put under the tongue, to allow a rapid assimilation of the preparation, the daily frequency must be at least 4 times a day, to allow the healing action of the flowers, if necessary, they can be taken with a higher frequency, whenever the need is felt. Taking the remedies has no contraindication with medical therapies, nor are there any dangers from overdosing, as they act on an energetic level and not on a chemical level, if a flower is not needed it simply does not act.

They assume 4 drops of the preparation under the tongue at least 4 times a day, morning, mid-morning, mid-afternoon and evening before going to sleep, and whenever the need is felt. But for them to have an effect, at least the times and quantities of recruitment must be respected. In states of emergency, the remedy is put in a glass of water and sipped 4 to 6 times throughout the day.

How many flowers? According to the traditional method it is used to put a maximum of 5 remedies at a time, according to the Kramer method you can put all the flowers you want according to the complexity of the problem. In reality there are no precise rules, and much must be entrusted to the experience, intuition, common sense or the professionalism and sensitivity of the therapist. The remedies must be taken until the symptom disappears, or suspended and changed in the ways that refer to the sensitivity of the person's reaction. Moreover, the more or less immediate resolution of the problem also depends on the chronicity of the symptoms, sometimes acute situations are resolved in a short time, but longer times require situations that are of long standing.

How long does the administration of Bach flowers last? Generally, the administration lasts 4 weeks, or continues with the same preparation, but if changes have already occurred, the flowers must be changed when the remedy has solved the problem, it will stop working.

Is there only the Bach Floral Method? There are various types of flower therapy from all over the world, but Bach's 38 Remedies system remains the simplest and most sufficient treatment system in psychosomatic pathologies.

Can there be any undesirable effects with Bach flowers? If you take a remedy that is not suitable, absolutely nothing will happen and you will have no side effects, in reality the flower simply does not act, if some small reaction or feeling of "strangeness" can be experienced after taking the remedy, in generally this is due to a sort of resistance, an unconscious alibi of not wanting to heal, because healing requires a commitment, an act of will, of responsibility, and sometimes we are reluctant to abandon certain situations, even if we know that they do badly, for fear of the new and of the new responsibilities. Often at the beginning of a path of analysis or self-analysis it is not easy to bring out one's "shadow" sides, and above all it is not easy to accept, process and integrate them.

Are there any interactions and / or contraindications with Bach flowers? Bach flowers act at an energetic level and not directly on the cell, therefore they have no interaction or contraindication, they can be safely given to children, pregnant and breastfeeding women, to people being treated with drugs, in any circumstance in which there is any. is a necessity.

Do Bach flowers have a placebo effect? No, Bach flowers work and do not have a placebo effect, as they have been shown to act effectively on children, animals and plants.

Why a Bach flower therapy? Edward Bach traced back to 38 emotional situations, each represented by the individual Flowers, as he realized the correspondence between mood and disease, the individual reaction depends on one's own mood, which when it is not in equilibrium can affect the state health, until the onset of the pathological condition, if you change this state of mind there is a global transformation and a return to equilibrium. Animals generally heal themselves in two ways, with rest and fasting, and if they can, they get herbs to be able to purge themselves, in all living beings there is the ability to heal themselves.

Why exactly the flowers? Because the flower is the part of the plant that provides for the pollination and reproduction of the species, the flower is transformed into the fruit, which contains the seed which guarantees genetic continuity. With its colors, shape and scent, the flower has the function of attracting the attention, not only of insects but also of man, they speak the language of symbols, through their beauty. According to Bach, every flower carries a well-defined message, has a vibrational quality that positively affects our mood, putting us in the right emotional resonance, he chose only wild flowers, charged with a special healing energy Be the first to discover the 12 healers, considered the fundamental flowers, and then followed the other support or help flowers.

Where do Bach flowers come from? The Bach flowers are of English origin, and the preparation is as follows, collect only the petals with tweezers, put them in a bowl with water for 3-4 hours in the sun, when the bubbles appear and the flowers begin to discoloration is the sign that their energy has passed into the water, at that point, the petals are removed again with tweezers and the water is poured into glass containers to which brandy is added, Generally this is the system preparation of the 12 healers, the other 19 flowers are prepared, putting the petals in a pot, either in steel, or in enamel, with a capacity of about two liters, the petals of the flower are placed, not exceeding half the capacity of the pot , cover and let it boil for 30 minutes, if necessary with a twig of the same plant push down the flowers that should not be touched with any other utensil, Let it cool and then pour the liquid into a container, you can decant every time until a water remains transparent, without sediment, at this point the brandy is added.

What preparations are there for Bach flowers on the market? On the market there are vials of each essence of 10 ml, from here the drops are taken and never taken pure (because it would be a waste of energy, only 2 to 4 drops are enough to dilute).

"True healing can be obtained from the good that takes the place of evil, from the light that takes the place of the dark ... Illness appears when there is disharmony in ourselves ... between our mortal being and the divinity that is in us" (Edward Bach from "Free yourself")

Warnings on the use of Bach flowers

Bach's Flower Remedies do not act directly on a physical level, but act on a psychosomatic level, on a vibrational energy level, therefore it is always necessary to contact your doctor at the onset of the first symptoms, whether they are of a physical or psychological nature.

Torna Mappa Argomenti Fiori di Bach

QUESTE NOTE NON INTENDONO IN ALCUN MODO SOSTITUIRSI AL PARERE MEDICO
CHE VA CONSULTATO IMMEDIATAMENTE ALL'INSORGENZA DEI PRIMI SINTOMI
MAI INTERROMPERE ARBITRARIAMENTE LE TERAPIE DEL VOSTRO MEDICO

Torna Schede Piante - Torna Argomenti Naturopatia
Elenco Piante descrizione Mappa tematiche di Erboristeria : clicca sulle foto


Indice

  • 1 Il concetto di «malattia» in Bach
  • 2 Test clinici
  • 3 I 38 fiori di Bach
    • 3.1 Le dodici personalità umane
    • 3.2 Suddivisione secondo gli stati d'animo
  • 4 Rescue Remedy
    • 4.1 Crab Apple
  • 5 Preparazione
    • 5.1 Il metodo del sole
    • 5.2 Il metodo della bollitura
  • 6 Commercializzazione e uso
    • 6.1 Corrispondenze con altre forme di terapia alternativa
  • 7 Note
  • 8 Opere di Bach
  • 9 Voci correlate
  • 10 Altri progetti
  • 11 Collegamenti esterni

Secondo Bach la malattia all'origine non è materiale, bensì il risultato di uno squilibrio tra le scelte compiute con la mente e i desideri del cuore, a un livello più sottile. Tale squilibrio, alla lunga inascoltato, genera un sintomo nel fisico del quale la persona è costretta a occuparsi in quanto le causa dolore. Seguendo invece il proprio intuito e istinto si compiono quelle scelte armoniche che permettono al corpo di rimanere in salute.

«La scienza degli ultimi due millenni ha considerato la malattia come un agente materiale che può essere eliminato solo da mezzi materiali: questo è, naturalmente, completamente sbagliato. La malattia del corpo, come la conosciamo noi, è un risultato, un prodotto terminale, uno stadio finale di qualcosa di molto più profondo.»

Bach sostiene che a presiedere ogni disturbo fisico vi siano paure, preferenze personali ed emozioni esattamente un'emozione negativa è all'origine di ogni disturbo psicosomatico: guarendo la mente, il corpo seguirà. Sulla base di tali principi Bach identificò trentotto rimedi floreali, corrispondenti ad altrettanti tipi di emozione, la cui «energia» entra in vibrazione con l'energia umana ed è in grado trasformare l'emozione negativa nel suo tratto positivo. Lungi dall'«eliminare» l'emozione, la terapia si propone di «trasformarla» al fine di rendere migliore e più «armonico» il soggetto. A titolo d'esempio, una persona egocentrica e a tratti egoista, trattata secondo la terapia di Bach sarebbe in grado di ritrovare la parte di sé capace di dedicarsi agli altri con generosità, sì da ripristinare lo «stato armonico» tra mente e cuore, ed eliminando il sintomo di malessere nel fisico.

«Essi [i rimedi] curano non attaccando la malattia ma pervadendo il nostro corpo con le stupende vibrazioni della nostra natura più alta, alla cui presenza la malattia si scioglie come la neve alla luce del sole.»

Alla base della floriterapia di Bach è il principio secondo il quale, nella cura di una persona, devono essere prese in considerazione soltanto le sue emozioni e la sua personalità, le quali determinerebbero il sintomo manifesto nel fisico: il singolo fiore sarebbe in grado di dare il via al processo di trasformazione dell'emozione negativa nel suo tratto positivo, con una conseguente scomparsa del sintomo fisico, essendo quest'ultimo ritenuto il disturbo finale di un disagio originatosi a un altro livello, molto più profondo. [senza fonte]

Al riguardo, Bach sosteneva la necessità che tale forma di terapia dovesse essere semplice e accessibile a tutti, in quanto a suo dire chiunque avrebbe le potenzialità e le sensibilità necessarie per effettuare autodiagnosi e autopratica. Sosteneva inoltre che la terapia dovesse avere carattere preventivo e scevra di effetti collaterali. [senza fonte]

La presunta efficacia dei fiori di Bach è stata ripetutamente invalidata dalla ricerca clinica e scientifica internazionale, che in numerosi studi ha evidenziato come il loro effetto sia simile a quello del semplice placebo.

In una revisione del database degli studi randomizzati effettuata nel 2002, il medico tedesco Edzard Ernst concluse che «L'ipotesi che i rimedi floreali siano associati ad effetti superiori al placebo non è supportata da dati provenienti da studi clinici rigorosi» [5] .

Gli studi con miglior metodologia clinica non hanno evidenziato alcun effetto dei fiori di Bach superiore a quello placebo [3] [4] , ritenuto il metodo più probabile d'azione per i rimedi floreali, arricchito da un'introspezione sullo stato emotivo del paziente, o semplicemente dall'essere ascoltati dal medico. Il semplice atto di selezionare e prendere un rimedio può agire come un rituale calmante [5] .

Da una revisione sistematica delle ricerche scientifiche del 2009 è emerso che «La maggior parte delle prove disponibili sull'efficacia e la sicurezza dei fiori di Bach presenta un elevato rischio di bias (parzialità). Concludiamo che, in base agli eventi avversi riportati in questi sei studi, i fiori di Bach sono probabilmente innocui. Esistono pochi studi sul possibile uso dei fiori di Bach per problemi psicologici e di terapia del dolore. La nostra analisi dei quattro studi per l'ansia e l'ADHD indica che non vi è alcuna prova di benefici maggiori rispetto ad un placebo» [7] .

Un anno più tardi Ernst scrisse che «In conclusione, le ricerche cliniche più affidabili non mostrano alcuna differenza tra placebo e rimedi floreali» [8] .

I primissimi fiori scoperti da Bach furono i cosiddetti "12 Guaritori", [9] che il medico gallese iniziò prontamente a sperimentare prima su sé stesso e poi sui suoi pazienti gli altri 26 vennero scoperti poco tempo dopo. Bach consigliava di cogliere i fiori nel periodo di massima fioritura e nelle prime ore del mattino di un giorno assolato, senza nubi in cielo il fiore integro veniva posto in una ciotola d'acqua di sorgente nel campo dove era stato raccolto e veniva trattato secondo il metodo del sole. L'altro metodo, detto della bollitura, consisteva nel far bollire le gemme o i boccioli sui propri rametti. Questi sono gli unici due metodi di preparazione riportati nelle opere del medico gallese.

Le spiegazioni qui di seguito sono una rapida sintesi del significato completo del fiore, secondo le teorie di Bach. La classificazione comprende:

  • I "12 guaritori":
    • Agrimony (Agrimonia), per chi nasconde i propri tormenti dietro una facciata gaia e cortese
    • Centaury (Centaurea minore), per chi non riesce a dire di no, e diventa un servitore più che un aiuto
    • Chicory (Cicoria comune), per chi ama in modo possessivo, cercando di fare tutto il possibile per essere ricambiato
    • Rock Rose (Eliantemo), per chi è preso da grande paura e panico
    • Gentian (Genzianella autunnale), per chi si scoraggia e si deprime facilmente
    • Mimulus (Mimolo giallo), per chi ha paure di origine conosciuta
    • Impatiens (Balsamina dell'Himalaya), per chi è impaziente e non sopporta interferenze coi suoi ritmi
    • Cerato (Piombaggine), per chi non ha fiducia in sé e chiede continuamente consiglio ad altri
    • Scleranthus (Fiorsecco, Scleranto o Centigrani), per chi è indeciso tra due scelte
    • Vervain (Verbena), per chi si lascia trasportare troppo dall'entusiasmo e ha un forte senso di giustizia
    • Water Violet (Violetta d'acqua), per chi ama stare da solo e talvolta è orgoglioso
    • Clematis (Clematide), per chi sogna ad occhi aperti, vivendo più nel futuro che nella realtà.
  • I "7 aiuti":
    • Rock Water (acqua di fonte), per chi è molto rigido nel suo modo di essere e desidera essere d'esempio
    • Wild Oat (Forasacco maggiore), per chi è insicuro sul ruolo da svolgere nella vita
    • Heather (Brugo), per chi non ama stare solo e attacca spesso bottone, pur di poter parlare con altri
    • Gorse (Ginestrone), per chi prova grande disperazione e si sente come bloccato
    • Olive (Olivo), per chi è esausto a causa di fatica fisica o mentale
    • Oak (Quercia), per chi non riesce a staccare, lavora molto e non si arrende mai
    • Vine (Vite), per chi prova desiderio di dominare gli altri.
  • I "19 assistenti":
    • Holly (Agrifoglio) prova rabbia, invidia e odio, sentimenti negativi forti nei confronti degli altri
    • Honeysuckle (Caprifoglio comune), per chi ha nostalgia del passato o chi ha nostalgia di casa, di un amico
    • Hornbeam (Carpino bianco), per chi non riesce a cominciare la giornata con la giusta energia
    • White Chestnut (Ippocastano bianco), per chi ha pensieri costanti e indesiderati, e desidera pace mentale.
    • Sweet Chestnut (Castagno dolce), per chi prova un'ansia estrema, dove non si vede altro che distruzione
    • Red Chestnut (Ippocastano rosso), per chi prova apprensione per i propri cari
    • Beech (Faggio selvatico), per chi desidera vedere più bellezza ed è talvolta intollerante con gli altri e li critica
    • Chestnut Bud (Gemma di Ippocastano bianco), per chi ripete sempre gli stessi errori
    • Larch (Larice comune), per chi ha una bassa stima di sé, e ha paura di fallire
    • Crab Apple (Melo selvatico), per chi ha necessità di pulizia nel corpo o nella mente
    • Cherry Plum (Mirabolano), per chi ha paura di perdere la ragione e l'autocontrollo
    • Walnut (Noce), per chi deve affrontare grandi cambiamenti e necessita di protezione dalle influenze esterne
    • Elm (Olmo inglese), per chi si sente sommerso di responsabilità
    • Pine (Pino silvestre), per chi ha un forte senso di colpa
    • Aspen (Pioppo tremulo), per chi ha paura di cose vaghe, indistinte, e senza apparente motivo
    • Wild Rose (Rosa canina), per chi si abbandona alla rassegnazione e all'apatia
    • Willow (Salice giallo), per chi prova amarezza e risentimento
    • Mustard (Senape selvatica), per chi si sente momentaneamente infelice e non sa dire il motivo
    • Star of Bethlehem (Ornitogalo o Latte di gallina), per chi ha subìto uno shock emotivo.

Le dodici personalità umane Modifica

Questa classificazione attribuiva un'importanza particolare al gruppo floreale dei dodici guaritori, [9] ai quali il dottor Bach associava rispettivamente dodici tipologie fondamentali di persone: ogni individuo cioè possederebbe un preciso temperamento o carattere psicologico, dotato di lati positivi e negativi, identificabile con uno dei dodici fiori guaritori.

«Ogni individuo in tali gruppi ha una personalità specifica, un compito specifico da svolgere e un modo specifico di svolgerlo. Questi elementi sono anche causa di disarmonia: se non ci atteniamo alla nostra personalità e al nostro compito, essa si manifesta nel corpo sotto forma di malattia.»

Le proprietà caratteriali di ognuna delle dodici personalità umane furono così definite, in analogia all'aspetto morfologico del fiore corrispondente: [11]

«Ciascuna delle erbe corrisponde ad una delle qualità, e il suo scopo è di fortificare quella qualità, in modo che la personalità possa superare quel difetto che è l'ostacolo particolare.»

Suddivisione secondo gli stati d'animo Modifica

Il Dr. Bach adottò in seguito un'altra distinzione, oltre a quella tra "guaritori", "aiutanti" ed "assistenti" che molti suoi seguaci nel mondo continuano ad utilizzare ugualmente, suddividendo i fiori secondo gli stati d'animo da alleviare: [9]

  • Per la paura: Rock Rose, Mimulus, Cherry Plum, Aspen, Red Chestnut.
  • Per l'incertezza: Cerato, Scleranthus, Gentian, Gorse, Hornbeam, Wild Oat.
  • Per lo scarso interesse verso le circostanze attuali: Clematis, Honeysuckle, Wild Rose, Olive, White Chestnut, Mustard, Chestnut Bud.
  • Per la solitudine: Water Violet, Impatiens, Heather.
  • Per l'ipersensibilità alle influenze e alle idee: Agrimony, Centaury, Walnut, Holly.
  • Per l'avvilimento e la disperazione: Larch, Pine, Elm, Sweet Chestnut, Star of Bethlehem, Willow, Oak, Crab Apple.
  • Per l'eccessiva preoccupazione del benessere altrui: Chicory, Vervain, Vine, Beech, Rock Water.

Combinando insieme due o più fiori si possono ottenere miscele personalizzate, rivolte cioè a un'esigenza particolare e soggettiva. Esiste tuttavia una combinazione predisposta dallo stesso Bach per un uso generale: si tratta del rimedio di emergenza chiamato Rescue Remedy, una miscela di cinque fiori, che secondo Bach sarebbe utile in situazioni più acute: fortissimi stress, attacchi di panico, svenimenti, brutte notizie ecc., ma anche traumi di natura fisica. Oltre che per bocca, questo rimedio può essere applicato anche sulle tempie o sui polsi, o direttamente sulla parte dolente. Consiste in una miscela di:

  • Star of Bethlehem, contro lo shock improvviso
  • Rock Rose, contro il panico o il terrore
  • Impatiens, per riportare la calma
  • Clematis, contro la tendenza a cedere, la sensazione di allontanamento appena prima di svenire
  • Cherry Plum, contro la paura di perdere il controllo, di andar fuori di testa.

È l'unico rimedio che, d'ordinario, non è preparato esclusivamente in forma liquida, ma anche in compresse di lattosio e in pomata. In quest'ultima formulazione, chiamata "Rescue Cream" è aggiunto il Crab Apple, il rimedio di purificazione, per il suo effetto depurativo può essere utile in diverse occasioni: traumi, piccole eruzioni cutanee, dolori e tensioni muscolari, pelle disidratata ecc.

Crab Apple Modifica

Oltre che per l'aspetto mentale caratterizzato da senso di vergogna, ossessione per l'igiene, perfezionismo, Crab Apple è utilizzato infatti anche nel suo aspetto isomorfico come depurativo e antibatterico, quindi per problemi dermatologici, per trattare infezioni, o in caso di febbre. [13]

«Crab Apple è capace di distruggere i batteri. La cosa più sorprendente è che questa esperienza è fatta su germi isolati in coltura, cioè al di fuori di un organismo vivente. Forse si verifica un cambio di polarità magnetica che rende impossibile la vita di questi germi.»

Il metodo con cui oggi si estraggono le essenze dai fiori è ancora quello tramandato da Bach stesso. Preparare i fiori di Bach è relativamente semplice: i due metodi che Bach scelse nella preparazione dei suoi rimedi sono quello del sole e quello della bollitura. THE dodici guaritori e i sette aiuti si preparano col primo metodo, mentre i diciannove assistenti con il secondo.

Il metodo del sole Modifica

È necessario lavorare in una giornata calda e soleggiata nel periodo di massima fioritura della pianta. I fiori vanno raccolti sul posto senza essere toccati con le mani e, recidendoli con delle forbici, si fanno cadere i boccioli in un recipiente di vetro fine da 300 ml riempito di acqua pura, avendo cura di coprire con essi la superficie della bacinella.

Quindi si lasciano macerare al sole per 4 ore (in Italia, dove l'insolazione è maggiore che nelle Isole britanniche, ne sono sufficienti 3) in questo modo il sole trasferirebbe la vibrazione del fiore all'acqua sottostante. Terminato tale periodo si filtra l'acqua dei fiori con un filtro di carta in una bottiglia da 1 litro aggiungendo una pari dose di cognac (o brandy), che serve per la conservazione. Il liquido ottenuto è chiamato tintura madre dei Fiori di Bach.

Per quanto riguarda Rock Water il procedimento è differente. Trattandosi infatti di semplice acqua di un'antica sorgente inglese conosciuta per le sue proprietà curative, basta raccogliere quest'acqua nel solito contenitore (senza toccarla con le mani), lasciarla per quattro ore al sole e poi allungarla con il brandy, come prima descritto.

Il metodo della bollitura Modifica

Il metodo della bollitura è più veloce. Raccolti i giovani germogli di fiore con la stessa metodologia, dovranno essere posti in una pentola di metallo porcellanato, all'incirca nella stessa quantità del primo metodo ma con un litro e mezzo di acqua. Lasciati bollire per circa 30 minuti, si lascerà raffreddare la tintura così ottenuta, aggiungendo poi all'acqua filtrata lo stesso quantitativo di brandy.

In commercio non si trova la tintura madre del fiore, bensì la bottiglietta stock da 20 ml ottenuta attraverso una prima diluizione, ossia 2 gocce di tintura madre in 10 ml di Brandy e il resto acqua. Per ottenere il flaconcino di trattamento, basta prendere una boccetta da 30ml (preferibilmente dotata di contagocce) aggiungere due gocce di ogni fiore desiderato (sino a sette fiori) e riempire sino all'orlo con acqua e un cucchiaino di brandy, cognac o aceto di mele, sostanze che hanno la funzione di conservare e di stabilizzare la diluizione.

La dose minima di assunzione è quattro gocce per quattro volte al giorno: sarebbe importante la mattina appena svegli e prima di coricarsi poi altre due volte nell'arco della giornata. Ma l'indicazione più corretta è "all'occorrenza", vale a dire ogni volta un pensiero o un'emozione negativa si presenta. Non è necessario che gli orari siano gli stessi, l'importante è avere sempre con sé il flacone di trattamento perché non possiamo sapere quando ne avremo bisogno. I fiori possono essere messi sulla lingua, tenuti sotto la lingua, deglutiti direttamente, messi in una bevanda calda.

Alcune persone credono che i rimedi floreali vadano tenuti lontani da fonti elettromagnetiche (cellulari, computer, forni a microonde, radiosveglie), tuttavia al riguardo il Bach Centre e numerosi autori hanno sempre affermato che, per esperienza, le fonti elettriche e magnetiche non influiscono negativamente sui rimedi.

Corrispondenze con altre forme di terapia alternativa Modifica

Il medico esoterista Dietmar Krämer ha associato ad ognuno dei fiori di Bach il suo equivalente terapeutico nell'ambito dell'aromaterapia e della cristalloterapia. [14]


Gonfiore addominale, ritenzione idrica, desideri di cibi dolci o salati, aumento di peso, irritabilità, umore depresso, sono tutti sintomi causati dal terremoto ormonale e neurobiologico che colpisce le donna prima dell”arrivo delle mestruazioni.

Questi disturbi, di natura ciclica, che identificano la Sindrome Premestruale , colpiscono in forma lieve-media il 70% delle donne, in forma grave il 12-36% ed esiste anche una forma gravissima, presente nel 3-8% delle donne, caratterizzata da livelli intensi di depressione e aggressività.

Negli ultimi anni, complice uno stile di vita sempre più frenetico ed “innaturale”, i disturbi legati al ciclo stanno sono in forte aumento.

La medicina convenzionale offre poche soluzioni specifiche al problema nella maggior parte dei casi prevede l’utilizzo della pillola contraccettiva, per limitare al minimo le variazioni ormonali, ed eventualmente anche la somministrazione di psicofarmaci per regolare l’umore e la collera.

Vediamo invece quali sono le opportunità offerte dalla floriterapia di Bach che, secondo gli sviluppi più attuali, si è dimostrata efficace non solo per trattare gli stati emozionali negativi, ma ha anche i sintomi fisici.

SCLERANTHUS
Principio: ciclicità
Si utilizza per il carattere ciclico della sindrome premestruale che si ripresenta periodicamente ogni mese.

STAR OF BETHLEHEM
Principio: resistenza
È un fiore utile per allentare la resistenza a livello muscolare tipica del dolore addominale.

ELM
Principio: straripamento
Senza dubbio il dolore di forte intensità produce uno straripamento. L’essenza agisce in tutti i dolori da buscopan, coliche renali, intestinali e ovviamente mestruali.

MIMULUS
Principio: ritrazione
È indicato per la preoccupazione e la paura anticipatoria che possono peggiorare la contrazione della muscolatore.

CHICORY
Principio: ritenzione
È un rimedio prettamente femminile, indicato in tutti i disturbi ginecologici.
È efficace anche per l’eliminazione dei liquidi e quindi per ridurre la ritenzione idrica.

MUSTARD
Principio: depressione
È il fiore più utile per trattare la tristezza e la depressione che possono accompagnare la sindrome premestruale.

AGRIMONY
Principio: tortura
A livello fisico si utilizza per trattare dolori di forte intensità che sono vissuti come una vera e propria tortura.

BEECH
Principio: irritazione
Nel caso di umore facilmente irritabile, questo fiore aumenta la tolleranza e la capacità di adattamento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Interessante è la ricerca svolta su un gruppo di 266 pazienti dell’ospedale del Policlínico Área VII de Cienfuegos con diagnosi di dismenorrea da almeno 6 mesi .

Le pazienti vennero distinte in due gruppi: gruppo studio e gruppo di controllo.

Il primo gruppo fu trattato con la terapia di Bach, mentre il gruppo di controllo, esclusivamente con la terapia farmacologica.

La ricerca è durata un anno in cui al gruppo studio fu somministrata una miscela personalizzata di fiori di Bach nella dose di 4 gocce, 6 volte al giorno.

I risultati furono valutati in base alla frequenza dei sintomi riportati dalle pazienti, attraverso l’utilizzo di questionari per misurare la scala del dolore, dalla frequenza della necessità di assumere farmaci e dalla necessità di doversi recare al Pronto Soccorso.

I farmaci più utilizzato sono stati gli antidolorifici (dipirona, paracetamolo e aspirina) in entrambi i gruppi, ma la loro frequenza è diminuita notevolmente nel Gruppo Studio alla fine del trattamento.

Gli antinfiammatori per questo gruppo non sono stati più necessari (Indometacina, Naproxeno e Bencidamina).

I sintomi inizialmente riferiti da entrambi i gruppi e l’intensità del dolore sono diminuite considevorevolmente nel gruppo studio.

Le essenze floreali identificate come più utili sono state: SCLERANTHUS, CHICORY, STAR OF BETHLEHEM e MIMULUS.

Nel dubbio su quali fiori utilizzare, ti invito a visualizzare le immagini senza leggere le didascalie e a selezionare i rimedi più adatti a te fidandoti del tuo intuito.

In alternativa, lasciami un messaggio qui sotto, oppure contattami!

Grazie per condividere questo articolo se ti è piaciuto e se pensi che possa essere di aiuto a qualcuno!

Se vuoi rimanere aggiornata sui prossimi articoli, iscriviti QUI!


Le difficoltà emotive su cui è possibile lavorare con i fiori di Bach sono innumerevoli così come sono innumerevoli e uniche le emozioni che ogni individuo prova.

Proprio perché ogni singolo soggetto è un mondo a sé, il tempo di risposta all’utilizzo dei fiori non è individuabile con certezza. C’è chi risponde pochi minuti dopo l’assunzione e chi invece impiega due settimane prima di mostrare qualche cambiamento. In linea di massima dopo la prima settimana di assunzione regolare dei rimedi si inizia a notare un cambiamento.

Anche la durata del trattamento è variabile. In base alla problematica e alla risposta del soggetto, il lavoro con i fiori può richiedere tanto in un mese quanto in più tempo.

In cosa consistono i cambiamenti apportati dai fiori di Bach? Cosa dobbiamo osservare per valutare se un rimedio funziona o meno?

Ciò significa che se io mi sento insicura, assumendo il giusto rimedio inizierò a parlare un po’ di più con gli altri, a osare un po’ di più nel vestire, semmai accetterò quel nuovo incarico che prima mi preoccupava tanto, manderò un messaggio al ragazzo che mi piace. Piccoli passi che delineano un aumento dell’autostima. Queste piccole azioni, sommate tra loro, generano un presente molto diverso da quello in cui mi trovavo quando non credevo in me. E mano a mano che andrò avanti e sperimenterò la mia bravura oserò sempre di più, arrivando a compiere quelle azioni che in passato, per me, erano impensabili.


Massaggio con i fiori di Bach

Il massaggio con i fiori di Bach , detto anche “Bach Flower Massage” , è una particolare forma di massaggio, in grado di veicolare l’efficacia dei fiori di Bach attraverso una manipolazione dolce e rigenerante, che e agisce sia a livello fisico sia a livello psico-emotivo. Vediamo meglio di cosa si tratta, come funziona, quali sono i benefici, a chi è consigliato e quando invece è controindicato.

Massaggio con i fiori di Bach, cosa è
Il Flower Massage è stato messo a punto nel 2000 dal dottor Ermanno Paolelli (che è anche psichiatra e psicoterapeuta) ed è un vero e proprio massaggio eseguito con l’ausilio di creme e oli a base di fiori di Bach (anche formulati in maniera personalizzata secondo le esigenze del paziente), stimolando i meridiani e i chakra con diverse manovre, alcune tratte dalla tradizione orientale (es. ayurveda) e occidentale (es. riflessologia), altre completamente nuove.

Benefici del massaggio con i fiori di Bach
La sinergia tra massaggio e fiori di Bach apporta un notevoli benefici, soprattutto nel trattamento di stress, ansia, attacchi di panico, insonnia, cefalee muscolo-tensive, coliti nervose, tensioni emotive e irritabilità . Il Flower Massage, infatti, stimola la capacità di autoguarigione rivitalizzando cellule, tessuti e organi.

Come avviene il massaggio
Il massaggio viene eseguito dopo un colloquio iniziale, che permette all’operatore di capire quali sono i fiori da utilizzare in base alle esigenze del singolo individuo.

Il paziente poi, avvolto da un telo, viene fatto stendere sul lettino, dove riceve il trattamento . Durante il massaggio, l’essenza dei fiori di Bach viene assorbita per via transcutanea, favorendo uno stato di benessere sia fisico che emozionale. Prima di rivestirsi e tornare alla quotidianità, viene consigliato al paziente di fare una breve pausa di rilassamento .

La durata minima di 1 ciclo è di 8-10 sedute , da effettuare 1 volta a settimana. Di solito basta 1 ciclo di trattamento per avere dei risultati.
Inoltre, la cura si può continuare a casa facendo impacchi con creme e oli in cui siano stati aggiunti i fiori di Bach adatti alla zona interessata dal disturbo.

Contraindications
Il Flower Massage non ha particolari controindicazioni è tuttavia sconsigliato in gravidanza, in caso di allergia ai fiori contenuti in oli e creme, in caso di ferite esposte, traumi importanti, ematomi, neoplasie cutanee e gravi malattie psichiche.

Bisogna inoltre fare molta attenzione alla scelta dell’operatore , verificando le sue competenze e che sia iscritto alla Società Italiana di Floriterapia semplicemente contattando la Società Italiana di Floriterapia, che tiene un Albo Internazionale.


Video: Inherent Wisdom Ep 3 - Bach Flower Remedies and You Part 1. Lynn Macwhinnie. Khurshed Batliwala